• Piero Grimaldi

La Red Bull perde le ali, Leclerc vince in Bahrein


Nel pomeriggio di domenica 20 marzo si è corsa la prima gara del Mondiale di Formula1 nel circuito del Bahrein.


La gara ha dimostrato che il lavoro svolto in questi anni da Liberty Madia e dalla Federazione Internazionale dell’Automobile - la FIA - per far ritornare la Formula1 una gara con tanti possibili vincitori e con al centro lo spettacolo bello c’è stato. Si è rivisto l’ingegno dei progettisti ma soprattutto la bravura dei piloti in griglia.


Durante tutta la gara, per quanto riguarda le posizioni di testa, si sono visti dei duelli veramente al limite tra il campione del mondo 2021 Max Verstappen e il pilota della Ferrari Charles Leclerc. Tanto agonismo ma anche tanta correttezza tra i due piloti che non si era mai vista nelle gare precedenti. Stile di guida e voglia di fare che si sono fatti notare anche attraverso tantissimi sorpassi in pista per tutte le posizioni.


Come nella gara di Abu Dhabi che nella scorsa stagione portò, con non poche critiche, alla vittoria del mondiale piloti di Verstappen, a pochi giri dalla fine un malfunzionamento alla vettura di Pierre Gasly (pilota Alpha Tauri) stava per regalare un grandissimo vantaggio al pilota olandese per combattere contro Leclerc per la testa della gara all’ultimo giro. La dea bendata però in Bahrein indossava il vestito rosso. Perché poco prima dell’uscita della safety car, entrata a seguito dell’incidente di Gasly, la monoposto di Verstappen si è spenta sul rettilineo davanti ai box.

La serata sfortunata della scuderia austriaca si è chiusa al giro seguente, quando a un giro dalla fine la vettura di Sergio Perez (altro pilota Red Bull) ha presentato gli stessi problemi della macchina del compagno di squadra portandolo al ritiro.

Charles Leclerc e Carlos Sainz si abbracciano a fine gara | Foto Instagram Ferrari

Così, dopo 903 giorni, la Ferrari è risalita sul gradino più alto del podio con Charles Leclerc, seguito dal compagno di squadra Carlos Sainz e dal sette volte campione del mondo Lewis Hamilton.


Come finirà questo mondiale? Ma soprattutto la Ferrari potrà tornare a vincere il mondiale piloti, che manca ormai dal 2007? I tifosi della rossa cominciano a sognare.


Fonti foto: Profilo Instagram Ferrari