• Alessandro Usai

Sale Lan: un nuovo esempio di arretratezza italiana


I fatti

Il 21 aprile 2022 Sergio Milesi, amministratore di LED S.r.l., un’azienda che gestisce sul territorio nazionale sale di videogiochi classiche (quindi con cabinati, biliardi, slot machine) e sale scommesse, ha redatto e inviato un esposto all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM). [1] In questo esposto l’imprenditore chiedeva all’Agenzia di fare controlli e chiarezza riguardo la strumentazione utilizzata all’interno delle “Sale LAN”, in quanto sosteneva che questo tipo di attività facesse concorrenza sleale verso le sale giochi tradizionali.

Le Sale LAN sono attività che mettono a disposizione apparecchiature per scopi prevalentemente videoludici in cambio di un corrispettivo che cambia in base al tempo in cui l’apparecchiatura stessa viene utilizzata. “La principale e più importante differenza tra le sale gioco tradizionali e quelle LAN ed eSports è che con queste ultime non si vincono delle somme. Infatti nelle attività con al centro il mondo videoludico il pagamento per l’ingresso serve per giocare, non per vincere una somma di denaro”. [2]

Venerdì 29 aprile 2022 gli ispettori dell’ADM hanno fatto un controllo e successivamente è stata pubblicata una relazione in cui si specifica che “[…] Giova evidenziare che le notizie diffuse in merito alla chiusura di tutte le sale Local Area Network (LAN) del territorio nazionale sono totalmente destituite di ogni fondamento. A dimostrazione della mancata veridicità delle notizie diffuse da alcuni destinatari dei provvedimenti, in uno dei 4 casi sottoposti a controllo, l’operatore commerciale ha esibito e messo a disposizione degli ispettori la documentazione amministrativa attualmente riconosciuta corretta per l’esercizio dell’attività di gioco nella sala LAN […]”. [3]

Al termine del blitz di ADM, a tutte le apparecchiature presenti nelle Sale LAN, non solo quelle utilizzate dall'utenza per videogiocare, ma anche quelle in esposizione per poter essere vendute, sono stati applicati dei sigilli; questi, fino al prossimo ordine di ADM, non possono essere rimossi e, quindi, non è consentita la vendita e l'utilizzo delle suddette apparecchiature.


La normativa

Gli ispettori dell’Agenzia hanno analizzato le attività secondo la normativa predisposta dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.), facendo particolare attenzione all’articolo 110 [4] e tutti i commi. Questa legge, però, è risalente al 2003 quindi le attuali Sale LAN si trovano in una situazione di vuoto normativo in quanto la legge stessa si riferisce ad attività che hanno al loro interno apparecchiature come biliardi, biliardini, cabinati, grammofoni, slot machine o centri scommesse.

La situazione attuale può portare a due soluzioni: 1) le Sale LAN vengono accomunate alle attività descritte dal T.U.L.P.S. del 2003 (quindi a una normativa obsoleta); 2) viene redatta ed emanata una nuova normativa esclusivamente per le Sale LAN e le attività che possono essere definite come tali, in modo che queste attività vengano regolamentate e, soprattutto, tutelate (cosa che sta già avvenendo in commissione parlamentare).

Considerazioni finali

In questo caos che è venuto a crearsi rimane ambigua la posizione dello stesso Milesi, infatti, successivamente ad aver fatto l’esposto in cui denunciava il fatto che non ci fossero regolamentazioni e facendo applicare i sigilli a coloro alle apparecchiature, tramite un interpello ha richiesto, alla stessa ADM, chiarimenti di tipo esaustivo per conoscere le modalità per poter aprire una Sala Lan o eSports. [5] Tutto questo accade in un contesto in cui altri Paesi, ad esempio come la Francia, decidono di investire sugli eSports; sostenendo di voler aggiungere questa attività all’interno delle prossime Olimpiadi. [6]

Fonti:

[1] Esposto di Sergio Milesi, https://www.agimeg.it/

[2] Giorgia Bonamoneta, Sale LAN ed eSports: perché sono illegali oggi e quando potrebbero riaprire, Money.it, 3 maggio 2022, https://www.money.it/

[3] ADM, Comunicato stampa, Sale Local Area Network, Precisazioni sulle operazioni di controllo effettuate, https://www.adm.gov.it/portale/documents/

[4] Articolo 110 Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS), R.D. 18 giugno 1931, n. 773, aggiornato al 29 aprile 2022, https://www.brocardi.it/ [5] Marina Flocco, L’imprenditore che ha fatto chiudere le sale eSports e LAN ora vuole aprirne delle proprie, DRCommodore.it, 30 aprile 2022, https://www.drcommodore.it/ [6] Andrea Sergnese, Esports, Macron li vuole alle Olimpiadi di Parigi 2024, 'La Francia è IL paese per i videogiochi', Eurogamer.it, 24 aprile 2022, https://www.eurogamer.it/news


Fonte copertina: BergamoNews

Fonte figura 1: Rai News Fonte figura 2: Wikipedia